Internazionale

La vendetta di Erdogan: siglati nuovi accordi di cooperazione con la Libia

“Continueremo il nostro sostegno militare alla Libia. L’intesa sui confini del Mediterraneo è confermata e ha portato stabilità nella regione”, queste le parole con cui il leader turco Erdogan ha consumato la vendetta su Draghi, dopo che il premier lo aveva definito un dittatore.

Come racconta Repubblica, ieri durante l’incontro svoltosi ad Ankara con il premier libico Abdelhamid Dbeibah e la sua delegazione, è stato confermato il memorandum d’intesa firmato nel novembre 2019 sulla demarcazione dei confini nel Mediterraneo. Oltre a questo, sono stati siglati cinque nuovi accordi di cooperazione nei settori economici. Riaprirà inoltre il consolato a Bengasi ed Ankara garantirà il supporto miliare a 360 gradi.

Gli accordi riguardano la ricostruzione di diverse aree del paese distrutte durante la guerra, tutte da affidare ad imprese vicine ad Erdogan, a cominciare dall’aeroporto di Tripoli.

L’obiettivo della Turchia è quello di estromettere l’Italia, dalla Libia, ma anche da tutto il Mediterraneo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!