Internazionale

Orban lascia il Ppe e Salvini potrebbe prendere il suo posto

Victor Orban ha deciso di ritirare i suoi dodici deputati dal Partito Popolare Europeo. Lo ha annunciato ieri, mosso dall’ultimo evento non più sopportabile per il suo Fidesz: il voto a favore del nuovo regolamento interno che permette di sospendere una intera delegazione e non più singoli deputati.

Per Orban è stato un dichiarato attacco ai suoi rappresentati e il leader ha accusato il Ppe di voler mettere a tacere i suoi delegati democraticamente eletti. Matteo Salvini ha scritto ieri al premier ungherese esprimendo vicinanza a lui e a tutto il popolo ungherese.

Come racconta il Corriere della Sera, il suo gesto farebbe pensare ad una volontà di fortificare l’estrema destra, rafforzando la possibilità che Orban decida di ricollocare i suoi dodici uomini nel gruppo Identità e Democrazia, di cui anche la Lega fa parte. Ma dietro a questa possibilità, c’è anche l’ipotesi di un ingresso di Salvini nel Ppe facilitato dall’uscita del premier di Budapest.

I popolari europei, che al momento sono il gruppo più ampio nel Parlamento di Bruxelles, potrebbero aver bisogno di nuovi voti per non perdere la loro leadership. Anche se Salvini è stato osteggiato dai paesi del nord, il suo cambio di rotta, sancito ufficialmente con l’appoggio al governo di Mario Draghi, potrebbe far cambiare idea e così Salvini, di certo non nell’immediato, potrebbe fare ingresso nel Ppe.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!