Internazionale

Ue boccia la proroga del blocco dei licenziamenti: “È controproducente”

Bruxelles non è affatto d’accordo con il blocco dei licenziamenti, prorogato in Italia. Nelle raccomandazioni di primavera, si legge: “Politiche come il divieto generale di licenziamento tendono a influenzare la composizione ma non la portata dell’aggiustamento del mercato del lavoro”.

Come racconta Repubblica, l’Ue fa il paragone con altri paesi, quali Germania e Francia, che sono riusciti a contenere l’impatto senza introdurre il divieto assoluto di licenziamento.

“L’Italia è l’unico Stato membro che ha introdotto un divieto assoluto di licenziamenti all’inizio della crisi-Covid. In pratica si avvantaggiano per lo più i lavoratori a tempo indeterminato a scapito di quelli a tempo determinato come gli interinali e gli stagionali”, si legge nel documento di Bruxelles.

Ancora, secondo l’esecutivo comunitario, “il divieto di licenziamento potrebbe addirittura rivelarsi controproducente. Più a lungo è in vigore e più rischia di essere controproducente perché ostacola il necessario adeguamento della forza lavoro alle esigenze aziendali”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!