LifestyleTendenze

Usa, all’università sempre più donne e meno uomini

Un grande gender gap negli atenei americani, è quanto emerso dallo studio della National Student Clearinghouse, un gruppo di ricerca non profit, rilanciato dal Wall Street Journal: a essere iscritte sono sempre più le ragazze e meno i ragazzi.

Come racconta La Stampa, che riporta i principali dati dello studio, alla fine dell’anno accademico 2020-2021, il 59,5% degli studenti universitari era fatto di femmine mentre il restante 40,5% di maschi.

Complessivamente tutte le università americane hanno subito un grosso calo delle iscrizioni, oltre un milione e mezzo in meno rispetto a cinque anni fa, in gran parte a causa della pandemia. Di questo 1,5 milioni di iscritti in meno, il 71% sono maschi.

Inoltre, guardando a chi effettivamente è iscritto, si nota che le femmine concludono il ciclo di studi in tempo più dei colleghi: il 65% delle studentesse si laurea in sei anni, mentre solo il 59% dei maschi termina il percorso nello stesso periodo.

Eppure le donne continuano a guadagnare meno, nonostante l’Equal Pay Act del 1963 e il Lilly Ledbetter Fair Pay Act del 2009: per ogni dollaro ricevuto dagli uomini, le donne intascano 70 centesimi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!