LifestyleTendenze

La settimana lavorativa di 4 giorni fa bene all’ambiente

La settimana lavorativa corta non solo aumenta la produttività, ma fa bene anche all’ambiente: è quanto emerso dallo studio del collettivo Platform London commissionato dalla campagna 4 Day Week e finanziato dalla fondazione Alex Ferry, secondo cui la settimana di quattro giorni farebbe diminuire le emissioni di gas serra del Regno Unito di 127 tonnellate entro il 2025. Si tratterebbe di una riduzione del 21%, equivalente all’eliminazione dell’intera flotta di auto private.

Come racconta il Corriere della Sera, si ridurrebbe poi il consumo di energia sul posto di lavoro e, riducendo i trasferimenti dei pendolari, anche le emissioni dei trasporti. Con un giorno libero in più, i lavoratori dedicherebbero più tempo alle attività a basse emissioni di carbonio, come il volontariato o l’esercizio fisico.

“Passare a una settimana lavorativa di quattro giorni, con una giusta retribuzione per tutti, può aiutarci a cambiare il modo in cui viene creato valore nella società, aggiungendo spazio per la cura, il riposo e le relazioni”, spiega al Guardian la ricercatrice ambientale Laurie Mompelat di Platform London.

Joe Ryle di 4 Day Week ha aggiunto: “Sappiamo già che la settimana di quattro giorni fa bene alla salute mentale e al benessere dei lavoratori, ma questa ricerca dimostra che può essere una grande mossa anche per l’ambiente. Il movimento ambientalista deve sostenere le richieste di una settimana lavorativa più breve in quanto potrebbe fare la differenza nella corsa per limitare gli effetti peggiori del cambiamento climatico”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!