LifestyleViaggi

Gli smart workers lasciano la Silicon Valley per Miami

In America è tempo di migrazione verso il sud del Paese per gli smart workers. La meta preferita è Miami, dove il sindaco Francis Suarez ha lanciato una campagna per attrarre persone ad alto quoziente intellettivo e alto reddito. La città attira non solo per le spiagge e il clima caldo tutto l’anno, ma anche per le agevolazioni fiscali: lo Stato della Florida infatti non tassa il reddito, anche se le aliquote sulla proprietà immobiliare sono in media più alte.

Come racconta il Corriere della Sera, tra chi si è trasferito, non vi sono solo tecnici e scienziati, ma per il New York Times anche Keith Rabois, cofondatore e investitore di PayPal, Jon Oringer, fondatore del fornitore di foto stock Shutterstock, o il magnate dei media Bryan Goldberg, hanno scelto di spostarsi a Miami.

Trend opposto per Elon Musk, che ha lasciato Los Angeles per il Texas, accusando la California di un’eccessiva regolamentazione contro l’innovazione. Sarà proprio ad Austin che nascerà il primo impianto automobilistico della Tesla fuori dalla California. Non si tratta solo di Musk, ma anche di Hewlett Packard Enterprise, tra le società eredi dell’originale gruppo HP.  

Secondo il Financial Times, un’altra tra le mete predilette sono le Hawaii che offrono biglietti aerei gratuiti, spazi di lavoro vista oceano e camere scontate.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!