EconomiaLE TASCHE DEGLI ITALIANI

Crollo di incassi per cinema e teatri, Mogol: “Un prezzo altissimo per i creatori di felicità”

Il mondo dello spettacolo, tra cinema e teatri, ha subito un crollo con la pandemia, che ha costretto alla chiusura per mesi tutte le attività culturali. Dai 2,8 miliardi di euro di fatturato del 2019 si è drasticamente scesi a circa 623 milioni nel 2020.

Come racconta Repubblica, dai dati dell’Osservatorio dello Spettacolo Siae, nel cinema il calo è stato del 70,86%, mentre il teatro ha perso il 70,71% degli incassi. Il settore maggiormente colpito è stato quello della musica: diminuzione dell’83,19%. Lo sport ha registrato un calo del 77,50%, mentre mostre ed esposizioni del 77,9%.

“Un prezzo altissimo per il settore dello spettacolo di cui fanno parte quei creatori di felicità per la nostra collettività che sono i compositori e gli artisti della musica, del cinema, del teatro e della letteratura nonché i lavoratori che ne supportano l’attività”, ha dichiarato Mogol, presidente della Siae.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!