CLEAN ENERGYEconomia

Enel: Starace conferma l’impegno sul clima e sulle rinnovabili nel Piano 2021-2023

Si è tenuto oggi il Capital Markets Day di Enel in cui l’amministratore delegato Francesco Starace ha presentato la strategia aziendale nel Piano 2021-2023.

Enel conferma il suo impegno sul clima e sulle energie rinnovabili. L’Ad si dice contento dell’ ‘effetto Biden’ principalmente da un punto di vista psicologico: rientrare negli accordi di Parigi sarà un passo importante per rafforzare il commitment degli Usa nella lotta al cambiamento climatico. “La crescita delle rinnovabili nel territorio degli Usa attraverso il mandato di Bush, i due di Obama e quello di Trump, è stata abbastanza costante e guidata dalla politica dei singoli Stati. Penso che ci sarà una sostanziale continuità di quello che è stato fino ad ora: un bellissimo sviluppo delle rinnovabili in uno dei più grandi mercati del mondo”, ha dichiarato oggi Starace.

Tra i punti del piano, anche la collaborazione con Eni sull’idrogeno, altro fronte su cui Enel ha profuso, e continuerà a farlo, grande impegno. “Lavoriamo con Eni per progetti ad idrogeno all’interno delle loro raffinerie”, ha detto Starace.

In merito al modello di idrogeno verde a cui Enel punta, l’Ad ha dichiarato oggi nella presentazione del Piano: “E’ un po’ presto per fare una scelta, con l’evoluzione della tecnologia capiremo quale sarà il modello più conveniente. Fare una scelta adesso sarebbe un azzardo e una scommessa pericolosa perché si rischia di mettere un sacco di soldi in cose che possono diventare presto obsolete come con il solare termico. Bisogna stare attenti a non fare sbagli. A noi converrebbe produzione di idrogeno vicino al punto di consumo. Però non è detto sia quella la cosa vincente dal punto di vista dei costi e si tratterà di vedere cosa succede in 4-5 anni”.

Sul dibattuto tema della rete unica, Starace non ha dato risposte definitive, ma si è mostrato aperto all’uscita da Open Fiber, qualora le condizioni fossero idonee: “Se il prezzo è giusto e le condizioni sono giuste, perché no”, ha affermato l’Ad di Enel.

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!