CLEAN ENERGYEconomia

Snam entra nel “gasdotto della pace”, che collega Egitto e Israele

Cento chilometri che corrono sul fondo del Mediterraneo, tra la città israeliana di Ashkelon e il terminale egiziano di Al-Arish, sulla costa della penisola del Sinai. Il “gasdotto della pace”, inaugurato nel 2008, per esportare il gas egiziano, è un’infrastruttura di una certa importanza dal punto di vista geopolitico

Il gruppo italiano Snam sarebbe prossimo ad annunciare l’ingresso nella società Emed che controlla il gasdotto Ashkalon-Al Arish, investendo circa 50 milioni di dollari per rilevare il 25% del capitale attualmente in mano all’azienda energetica thailandese Ptt, affiancandosi all’israeliana Delek Drilling e alla oil company americana Chevron. Lo rivela Repubblica. 

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!