Internazionale

Biden esclude Cina e Russia da summit per la democrazia e invita Taiwan

Tra gli invitati al “Summit for Democracy”, che si terrà in forma virtuale il 9 e 10 dicembre, non compaiono i nomi di Cina e Russia. La scelta di Joe Biden ha generato non poche polemiche da parte di Pechino, più volte accusata dall’attuale amministrazione Usa di violare i diritti umani nella regione dello Xinjang, in Tibet e ad Hong Kong. 

Poco importare la Cina non essere invitata per questioni di democrazia, convinta della superiorità del modello autocratico. A indignare Pechino è l’invito di Taiwan, che suona come un vero e proprio smacco: “La Cina si oppone fermamente all’invito degli Stati Uniti alle autorità di Taiwan a partecipare al Summit per la democrazia”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, aggiungendo che Taiwan è “una parte inalienabile del territorio cinese”. 

Anche la Turchia, pur alleata di Washington all’interno della Nato, non è tra i paesi partecipanti, così come non sono stati invitati tradizionali alleati arabi degli Stati Uniti quali Egitto, Arabia Saudita, Giordania, Qatar ed Emirati Arabi Uniti. 

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!