Internazionale

Regno Unito verso la fase due con tamponi gratis e passaporto vaccinale per i pub

Ieri il Regno Unito ha registrato 26 decessi, nel weekend 10 al giorno, con un calo drastico del 90% in un solo mese. Ieri su 1,3 milioni di tamponi, solo 2.762 sono risultati positivi. E dal 12 aprile partirà la fase due di graduali riaperture e Bojo continua ad invitare alla cautela: “Servono pazienza e cautela. Perché questa deve essere una marcia irreversibile verso la libertà”, ha dichiarato in conferenza stampa.

Come racconta Repubblica, da lunedì 12 aprile oltremanica apriranno pub, bar e ristoranti, ma soltanto per il servizio all’aperto; al via anche parrucchieri, palestre e negozi non essenziali. Anche qui gli stadi cominceranno a riaffollarsi: il 25 aprile alla finale di coppa di Lega tra City e Tottenham saranno ammessi 8mila spettatori, mentre il 15 maggio alla Fa Cup saranno in 20mila.

Il premier inglese ha annunciato ieri due nuove misure: saranno garantiti per tutti i cittadini due test antigenici gratis a settimana, per contenere l’eventuale diffusione del contagio. Inoltre, da giugno partirà il passaporto vaccinale, che non solo servirà per spostarsi all’interno e fuori il Regno Unito, ma probabilmente sarà il lasciapassare per andare al lavoro, ad un concerto, a teatro e forse anche al ristorante.

Dovrà contenere la certificazione di avvenuta vaccinazione, l’esito negativo di un tampone o l’esito del test sierologico che attesti di possedere anticorpi. Proprio quest’ultima novità ha scatenato non poche reazioni: per molti conservatori e socialisti radicali si tratta di una “misura anti-etica, discriminatoria e liberticida”, oltre che un “precedente pericoloso”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!