LifestyleTendenze

Lo studio: quando il lockdown è molto lungo, perde di efficacia

Uno studio dimostra che il lockdown, se prolungato, perde di efficacia. Secondo quanto pubblicato dal Centre for Economic Policy Research, “le restrizioni impiegate per un periodo lungo, oppure reintrodotte a uno stadio avanzato della pandemia (per esempio nell’eventualità di un nuovo aumento dei casi) esercitano, al massimo, un effetto più debole, attenuato, sulla circolazione del virus e sul numero dei decessi”.

Come racconta il Corriere della Sera, gli studiosi Patricio Goldstein della Harvard University, Eduardo Levy Yeyati dell’università Torquato Di Tella di Buenos Aires e Luca Sartorio del ministero del Lavoro argentino hanno raccolto informazioni su 152 Paesi dall’inizio della pandemia al 31 dicembre 2020. Il livello di lockdown preso in analisi prevede chiusura delle scuole, dei luoghi di lavoro e le restrizioni agli eventi pubblici.

Dopo 120 giorni, il numero dei morti è diminuito ma in modo attenuato rispetto alle prime fasi delle restrizioni, e sull’Rt non ci sono state variazioni significative.

Le misure e le limitazioni, osservano gli analisti, dovrebbero essere “rigorose e brevi”, poiché, quando perdurano nel tempo, i cittadini diventano esausti e tendono ad ignorarle.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!