Attualità e politica

Alitalia, allo studio un possibile rilancio con Lufthansa

Si apre ora una nuova strada per Alitalia, che coinvolgerebbe anche Lufthansa. Il commissario della società in amministrazione straordinaria Giuseppe Leogrande potrebbe cedere ad un’altra società tutti gli asset di Alitalia, a partire dagli aerei agli immobili, passando per il programma Millemiglia e le rotte, e buona parte del personale. Il destinatario dei beni sarebbe Cityliner, il vettore della compagnia usato per il corto raggio.

Come racconta Repubblica, il secondo passaggio sarebbe la cessione di Cityliner, entrata in possesso dei beni di Alitalia, al Mef, che dal 2017 ha già erogato 1,3 miliardi di euro di aiuti alla compagnia di bandiera e che in questo modo rientrerebbe tramite Cityliner dei prestiti elargiti (ponendo anche fine alle contestazioni e indagini di Bruxelles sul sostegno statale ad Alitalia).

Il Mef, oggi guidato da Daniele Franco, potrebbe far ripartire Cityliner in breve tempo, considerando che la licenza da operatore di aereo è già attiva. Per farlo si potrebbe ricorrere ad una società ad hoc, che potrebbe essere Ita, la newco nata durante il governo Conte. Lufthansa entrerebbe poi in gioco con un aumento di capitale in Cityliner.

In questo modo circa 5mila dipendenti verrebbero riassorbiti, mentre ancora non è chiaro il destino degli altri 5mila lavoratori. Luft-Alia potrebbe decollare nel giro di pochi mesi con una flotta iniziale compresa tra i 55 e i 70 aerei, a seconda del flusso dei passeggeri.

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!