LifestyleTendenze

Dai libri alle scacchiere: boom di richieste dopo La Regina degli Scacchi

La miniserie La Regina degli Scacchi è stata un successo: online su Netflix dallo scorso 23 ottobre, ha raccolto solo nelle prime quattro settimane 62 milioni di persone che hanno assistito almeno a qualche minuto della storia di Beth Harmon.

La Federazione scacchistica italiana conta 350 circoli e 20mila tesserati, di cui 1500 sono donne. Le richieste ai corsi online sono triplicate. “Era dal 1972, dallo storico incontro tra Fischer e Spasskij, che non si vedeva una passione così per gli scacchi. Solo nell’ultimo mese si sono triplicate le richieste per seguire le lezioni online degli istruttori accreditati” racconta a Repubblica Adolivio Capece della Federazione scacchistica italiana.

Oltre alla Federazione, molti appassionati popolano il sito chess.com che ha raccolto 2,5 milioni di iscritti in più e cresce a un ritmo del 400% al giorno. È stato realizzato anche un robot che prende il nome della giovane ragazza prodigio protagonista della serie con cui chi si sente più audace può sfidarsi.

Anche Google Trends ha mostrato un incremento della ricerca di “lezioni di scacchi”. Ancora, negli ultimi dodici mesi le ricerche italiane di articoli online legati al gioco sono aumentate del 65% rispetto all’anno precedente, secondo i dati di Idealo riportati su Repubblica. Le domande sul portale internazionale sono aumentate in modo esponenziale: +174,7% tra Italia, Germania, Francia, Spagna e Regno Unito. Anche sul sito Ebay gli acquisti di scacchiere sono incrementati del 250%.

Un altro balzo in avanti anche nel campo della lettura: il libro completo di tutte le regole e le strategie degli scacchi era nella classifica Amazon dei bestseller in Italia alla posizione numero 8mila, dopo l’avvento di The Queen’s Gambit si è aggiudicato l’86esimo posto.

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!