Attualità e politica

Zaia: “Modificare la definizione di ‘caso Covid’”

“Va modificata la definizione di caso Covid’”. Lo dice Luca Zaia, presidente del Veneto, che chiede al Cts di prendere in considerazione le ultime indicazioni del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), un invito a rivedere parametri e stime con cui si raccolgono i dati relativi ai contagi. Con il massimo rispetto, chiedo al Cts di valutare se sia possibile introdurre anche in Italia questa classificazione”.

Intervistato dal Corriere, Zaia ha spiegato come oggi “perché un soggetto sia classificato come caso Covid è sufficiente che risulti positivo ad un tampone. Dall’Ecdc”, continua, “ci viene proposta un’altra soluzione”, che prevedere la sussistenza di due requisiti: “avere una malattia respiratoria o una sindrome influenzale e, sottolineo e, essere positivo ad un tampone. Si ha un caso Covid solo se ci sono entrambe le condizioni”.

Un espediente che consentirebbe di non considerare più “gli asintomatici e concentrarci su chi sta davvero male”.

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!