Attualità e politica

Vaia (Spallanzani): “Adeguare la strategia alla fase pandemica ed evitare di bloccare il Paese”

Si dice d’accordo con la riduzione delle quarantene perché è bene “adeguare la strategia alla fase della pandemia che si affronta in un determinato momento. Omicron è molto contagiosa ma meno aggressiva della Delta”. Per questo “è dovere della sanità pubblica verificare se sia possibile evitare di bloccare il Paese”. Lo dice Francesco Vaia, direttore sanitario dell’Istituto per le malattie infettive Spallanzani di Roma.

Gli ultimi dati rivelano come la curva epidemica stia raggiungendo il picco: “Se questo andamento si consolida dobbiamo snellire le procedure di isolamento e quarantena”, aggiunge Vaia in un’intervista al Giornale.

Sulla variante Omicron, Vaia ritiene che “presenti caratteristiche di stagionalità e che dunque sia possibile si avvii a diventare endemica”. No, dunque, a quarta, quinta o sesta dose, mentre “ci possiamo aspettare un vaccino stagionale in autunno come per l’influenza, sempre aggiornato per coprire rispetto alle varianti che circolano”.

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!