Internazionale

Siria, militanti Isis liberi in cambio di denaro

Vengono liberati dalle forze militari curde in cambio di denaro e mazzette. È quanto succede in tre carceri del Rojava ai militanti di Isis, circa 10mila guerriglieri che combatterono agli ordini di Abu Bakr al Baghdadi e molti dei quali catturati nel marzo 2019 durante la battaglia finale di Baghouz. 

I dettagli della faccenda sono stati rivelati dal Guardian, e riportati dal Corriere della Sera. Il quotidiano britannico ha parlato con due di loro: Abu Jafar dice di aver pagato in totale circa 30mila dollari gli ufficiali curdi per avviare la pratica ed essere ammesso a un programma che gli ha permesso di essere liberato. Abu Muhammad fa più o meno lo stesso racconto e parla anche di torture nella prigione di Hasakah.

Il portavoce delle forze curde, Farhad Shami, ha negato che vi siano programmi di liberazione dei militanti di Isis e tantomeno che ciò avvenga in cambio di denaro. 

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!