Lifestyle

“Il dio verde”, il nuovo saggio di Giulio Meotti

Diventare tutti un po’ più poveri, mangiare meno carne, viaggiare meno, smettere di essere quello che siamo: occidentali e consumisti. È quanto ci viene richiesto da un ambientalismo tramutatosi in religione, quella ecologista, che Giulio Meotti descrive come il nuovo oppio dei popoli dell’Occidente post-cristiano.

Il giornalista e scrittore ne parla nel suo nuovo saggio “Il dio verde. Ecolatria e ossessioni apocalittiche”, con l’introduzione del filosofo e intellettuale francese Robert Redeke. Un “dio verde”, quello della “religione” ecologista, che considera l’uomo il più malvagio dei viventi.

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!