Internazionale

Afghanistan, scontro nel governo con il “moderato” Baradar

Lacerazioni interne al governo afghano: è quanto è accaduto tra il fronte più moderato, guidato dal vicepremier Abdul Ghani Baradar, e quello più radical-islamico, guidato dal ministro degli Interni Sirajuddin Haqqani.

Le tensioni, arrivate all’apice ieri con uno scontro tra i due, sarebbero nate già prima dell’annuncio del nuovo esecutivo. Baradar chiedeva un governo davvero inclusivo e nomine più moderate, non escludendo neanche la presenza di figure femminili. Dall’altra parte i più radicali hanno escluso completamente questa ipotesi.

Ieri si sarebbero presi a pugni e Baradar sarebbe rimasto ferito, al punto che non si esclude che sia morto.  

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!