Attualità e politica

Zaia a LaChirico: ‘Remota l’ipotesi del voto. Il Veneto vive il paradosso della virtuosità’

A Luca Zaia della crisi di governo importa fino a un certo punto. “Io mi occupo della mia regione, il Veneto, sul punto la persona più titolata è il segretario nazionale della Lega Matteo Salvini”. Lo afferma il Presidente della Regione Veneto ai microfoni di LaChirico.it.

“Abbiamo a che fare con interlocutori che rendono possibile tutto ciò che a noi comuni mortali sembra impossibile. In Parlamento accadono cose strane, incroci imprevedibili, ma io non sono mai stato parlamentare, le riunioni infinite mi fanno venire l’orticaria. Io sono un amministratore, il mio dogma è movimento e azione”. Sulle previsioni per il futuro prossimo del paese, Zaia sostiene: “Il governo è un’agonia che si trascina da mesi, una riedizione sarebbe prosecuzione dell’agonia. L’ipotesi del voto mi sembra assai remota”.

Nella video intervista con Annalisa Chirico – disponibile integralmente sul Foglio in edicola – Luca Zaia esprime tutte le sue preoccupazioni per la sua regione che vive di turismo e che da mesi non può accogliere più tutti i suoi visitatori, complice anche, da ultima, la chiusura degli impianti sciistici: “Qui la prima industria è il turismo con quasi 18 miliardi di fatturato, non solo per Venezia ma anche per le Dolomiti (patrimonio dell’umanità), le colline del Prosecco, il Delta del Po, le spiagge, i circuiti termali, la montagna estiva e invernale. Il 66% dei nostri turisti sono stranieri, oggi spariti. Dall’inizio della pandemia si sono persi 65mila posti di lavoro, quasi la metà nel turismo”.

Il Presidente conclude la sua intervista con quello che ironicamente definisce un consiglio per gli acquisti ai cittadini italiani: “In tv ci sono molti scienziati che dispensano consigli a cuor leggero perché sanno di non dover rispondere a nessuno. Chiedetevi se quelle persone, quando tornano a casa, hanno delle responsabilità. Noi qui siamo carichi di responsabilità, io stesso sono continuamente chiamato a rispondere di ciò che dico e faccio. In giro invece c’è tanta gente che straparla e spara cazzate di cui nessuno gli chiederà conto”.

Redazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!